Notizia dalla Regione

In primo piano

Approvato il progetto di fusione Cia Romagna

Cia Romagna

9/9/2017 - Venerdì 8 settembre, su proposta del gruppo di lavoro incaricato, è stato approvato il progetto di Fusione fra le province CIA di Rimini, di Ravenna e di Forlì-Cesena, che porterà alla costituzione di una nuova associazione denominata CIA Romagna.

Leggi tutto...

Ultime notizie

Olive, Arpo promuove l'aggregazione dell'offerta per valorizzare la produzione

ulivi29/9/2017 - Cia Rimini invita i propri soci ad aderire all’iniziativa di Arpo (Associazione regionale tra i produttori olivicoli dell’Emilia Romagna) che, a partire dal raccolto 2017, promuove la possibilità di conferirle le olive di produzione aziendale

Leggi tutto...

Iniziative che contribuiscono ad incrementare l'attrattività del nostro territorio vanno sostenute e apprezzate, e non ostacolate con argomentazioni senza fondamento

 4/08/2017 – Siamo rimasti francamente stupiti nel leggere le affermazioni di Gaetano Callà, presidente provinciale di Fipe-Confcommercio. Un attacco al settore agricolo ingiusto, fuori luogo ed inaccettabile, in quanto mette in cattiva luce un intero comparto produttivo.

Le manifestazioni realizzate dalle aziende agricole sono normate da Leggi dello Stato italiano, cui le aziende stesse debbono attenersi. Se Gaetano Callà conosce situazioni di irregolarità, lo invitiamo a rivolgersi alle autorità preposte, cosa che per il ruolo che ricopre auspichiamo faccia anche per il settore che rappresenta, proprio per evitare concorrenze sleali.

La posizione di Fipe-Confcommercio sembra dimenticare ciò che le istituzioni, le associazioni di categoria e gli operatori stanno portando avanti da anni per la diversificazione e l'arricchimento dell'offerta turistica, per la promozione e il marketing territoriale, per la valorizzazione del prodotto tipico, per l'integrazione fra costa ed entroterra, ovvero per quel progetto territoriale che porta vantaggi a tutto il sistema economico sociale della provincia di Rimini e della riviera romagnola.

Le iniziative organizzate dalle aziende agrituristiche e vitivinicole osteggiate da Callà si inseriscono proprio in questa visione di sistema. Si tratta per altro di eventi singoli, e non certo di attività di somministrazione svolte con continuità che possano fare concorrenza ai pubblici esercizi. Ed è fuori discussione che le aziende che organizzano eventi aperti al pubblico debbano attenersi alle norme di igiene e sicurezza, così come qualsiasi altra attività.

Sorprende inoltre che l’attacco venga dalla stessa persona che fino allo scorso anno era presidente del consorzio Strada dei vini e dei sapori dei Colli di Rimini. E con il consorzio promuoveva il format “A lume di Cantina”, un evento in cui le cantine riminesi si aprivano al pubblico per serate con degustazioni di vino, musica e prodotti del territorio, proprio come oggi fanno le aziende duramente criticate dall'ex presidente del consorzio.

Auspichiamo perciò che le iniziative che contribuiscono ad incrementare l'attrattività del nostro territorio vengano sostenute e apprezzate, e non ostacolate con argomentazioni senza fondamento.
 

Cia-Agricoltori Italiani Provincia di Rimini

Federazione provinciale Coldiretti Rimini

Confagricoltura provinciale di Forlì-Cesena e Rimini

Agriturismo

tutti gli agriturismi dell'Emilia Romagna

Compro e Vendo

mercatino dell'usato agricolo emiliano-romagnolo

Intranet

leggi on line l'ultimo numero del magazine della Cia Emilia-Romagna

La Spesa in Campagna
consulta il sito
per una spesa a filiera corta!

Joomla templates by Joomlashine